COMITATO REGIONALE PER LE COMUNICAZIONI
Logo Consiglio Regionale
logo AGCOM
par condicio

par condicio

La normativa sulla Par Condicio promuove e disciplina l'accesso ai mezzi di informazione per la comunicazione politica, al fine di garantire la parità di trattamento e l'imparzialità rispetto a tutti i soggetti politici.
Anche in ambito locale, le emittenti radiofoniche e televisive devono garantire il pluralismo, attraverso la parità di trattamento, l'obiettività, l'imparzialità e l'equità sia nei programmi di informazione che nei programmi di comunicazione politica.

I principali riferimenti normativi per l'attività di vigilanza sono la legge 10 dicembre 1993, n. 515 e la legge 22 febbraio 2000, n. 28, così come modificata dalla legge 6 novembre 2003, n. 313.
Con decreto del Ministro delle Comunicazioni, emanato in data 8 aprile 2004, è stato quindi approvato il Codice di autoregolamentazione, che regolamenta l'attività delle emittenti locali.
In occasione dei periodi elettorali e referendari l'Agcom emana delle apposite disposizioni di attuazione (Regolamenti), mentre per i soli referendum in ambito locale si applicano le disposizioni della delibera Agcom n. 89/14/CONS. Per quanto riguarda il periodo non elettorale si fa riferimento alla delibera Agcom n. 200/00/CSP, come riformata dal Codice di autoregolamentazione, sopra riportato.

 

Referendum consultivo del 24 settembre 2017 per la costituzione del nuovo Comune di “Fiumicello Villa Vicentina” 

Comunicato Servizio elettorale

Delibera Agcom n. 89/14/CONS

 

Archivio elezioni