COMITATO REGIONALE PER LE COMUNICAZIONI
Logo Consiglio Regionale
logo AGCOM
 

Il Corecom del Friuli Venezia Giulia (Corecom FVG) è un organo funzionale dell'Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni che assicura a livello regionale le funzioni di vigilanza e controllo in tema di comunicazione.

Tra le varie attività (proprie e delegate), il Corecom FVG monitora le emittenti locali nel periodo elettorale e vigila sul rispetto della normativa in materia di par condicio, cura le controversie tra utenti e compagnie telefoniche, raccoglie le richieste di accesso ai programmi radiofonici, gestisce i contributi alle emittenti locali, promuove attività di studio e ricerca e organizza convegni sui temi della comunicazione.

 

in primo Piano

giovedì 27 aprile 2017

Elezioni amministrative dell'11 giugno 2017

Il Comitato regionale per le comunicazioni del Friuli Venezia Giulia (Corecom FVG) informa che da oggi, giovedì 27 aprile, in concomitanza con la convocazione dei comizi che segnano l’inizio del periodo elettorale, entra in vigore la delibera dell’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni (Agcom) n. 169/17/CONS, che detta le regole della par condicio in vista delle prossime elezioni amministrative di domenica 11 giugno 2017.

lunedì 24 aprile 2017

Workshop: Palazzi di vetro

La comunicazione pubblica nell’era digitale, il suo stato di salute, punti di crisi e possibilità di sviluppo: attorno a questi temi si sviluppa il workshop organizzato dal Corecom del Friuli Venezia Giulia , presso la sede di Trieste. Con le relazioni dei direttori delle agenzie di stampa di Giunta e Consiglio regionale del Friuli Venezia Giulia e del capo di gabinetto del Comune di Trieste, ci saranno poi gli interventi dei direttori delle principali testate a diffusione regionale, mentre spetterà ai rappresentanti dell'AGCOM trarre le conclusioni della sessione di lavoro.
 
L’appuntamento è fissato presso la sala Tessitori del Consiglio Regionale in piazza Oberdan 5 a Trieste, il giorno 8 maggio dalle ore 10.
 

sabato 22 aprile 2017

Annullamento referendum popolari del 28 maggio 2017

Sulla Gazzetta Ufficiale n. 94 del 22 aprile è stata pubblicata la legge (n. 49/2017) di conversione del decreto legge 17/03, n. 25, recante “Disposizioni urgenti per l’abrogazione delle disposizioni in materia di lavoro accessorio nonché per la modifica delle disposizioni sulla responsabilità in materia di appalti”.
L'entrata in vigore di tale legge comporta l'annullamento del referendum previsto per il prossimo 28 maggio e di conseguenza perdono efficacia anche le disposizioni in materia di par condicio contenute nella delibera Agcom n. 146/17/CONS.